Aprile 2020 Le basi della riabilitazione polmonare

Aprile 2020 Le basi della riabilitazione polmonare

La National Academy of Medicine stabilisce l’assunzione adeguata di acido alfa-linolenico, una sorta di omega-3, a 1,6 grammi (g) al giorno per gli uomini e a 1,1 g al giorno per le donne, ma Gray consiglia dosi più elevate – Da 2 ga 4 g al giorno in forma di supplemento – per il trattamento della mancanza di respiro. (21) N-acetilcisteina Supplementare con questo antiossidante (che Gray chiama “Mucinex naturale”) aiuta ad assottigliare il muco delle vie aeree, secondo l’ATS. (17)

Prevenzione delle difficoltà respiratorie

Ci sono molti passaggi che puoi intraprendere per aiutarti a evitare problemi respiratori. Iniziare:

Relazionato

6 migliori risorse per smettere di fumare

Per saperne di più

Smetti di fumare o svapare, se lo fai. L’inalazione del fumo di tabacco è la principale causa di cancro ai polmoni e BPCO, secondo SmokeFree del National Cancer Institute. sito web gov. Entro due settimane da quando sei diventato senza tabacco, potresti notare che stai respirando più facilmente. Anche le ciglia (le strutture microscopiche simili a capelli nel tratto respiratorio) inizieranno a tornare in vita, aumentando la tua capacità di combattere raffreddori e infezioni. (22)

Rimani idratato. “L’assunzione di molti liquidi aiuta a mantenere sottile il muco nel sistema respiratorio, in modo che possa intrappolare le particelle di grandi dimensioni che respiri”, afferma Varner. Questo aiuta i tuoi polmoni a purificarsi.

Sii attivo. “Come il resto del tuo corpo, l’attività vigorosa dà ai polmoni un buon allenamento, che aiuta ad espandere la loro capacità”, dice Varner.

Perdere peso se il tuo indice di massa corporea è 30 o superiore. Essere significativamente in sovrappeso o obesi costringe il cuore e i polmoni a lavorare di più, il che può rendere la respirazione più difficile e aggravare condizioni come la BPCO che sono legate alla mancanza di respiro.

Riduci al minimo l’esposizione allo smog. Controlla le previsioni giornaliere dell’inquinamento atmosferico nella tua zona su AirNow. gov. Tieni le finestre chiuse e limita il tempo trascorso all’aperto quando i livelli sono alti. Uno studio su oltre 300.000 persone pubblicato a luglio 2019 sull’European Respiratory Journal ha collegato l’esposizione all’inquinamento atmosferico esterno con una ridotta funzionalità polmonare e un aumento del rischio di sviluppare la BPCO. (23)

Riduci gli inquinanti in casa. Questi includono fumo passivo, candeggina e prodotti chimici nei prodotti per la pulizia, muffe da acqua stagnante, legno che brucia e candele profumate, secondo l’ALA. (24) Gray consiglia anche di arieggiare i vestiti appena lavati a secco appendendoli nel garage per alcuni giorni prima di portarli in casa e aprendo le finestre per un po ‘di tempo nei giorni in cui la qualità dell’aria è buona.

Ricerca e statistica: chi soffre di mancanza di respiro?

Nel complesso, la mancanza di respiro è uno dei più comuni di tutti i reclami medici. Secondo un rapporto del numero di dicembre 2016 di Deutsches Ärzteblatt International, la rivista scientifica bilingue internazionale dell’Associazione medica tedesca, rappresenta oltre il 7% delle visite ai pronto soccorso degli ospedali e fino al 25% delle visite ambulatoriali ai medici generici. (14)

Quel numero è sicuramente più alto poiché la nuova pandemia di coronavirus (SARS-CoV-2) ha portato sempre più persone negli ospedali, afferma Maxfield. Tuttavia, è importante riconoscere che “la difficoltà di respirazione può essere causata da molte cose diverse dal COVID”, afferma il dottor Nagrani.

Condizioni correlate di difficoltà respiratorie

Come notato sopra, ci sono molte ragioni per cui potresti soffrire di mancanza di respiro. Queste sono le condizioni mediche più comuni legate alle difficoltà respiratorie:

Asma COPD Insufficienza cardiaca o malattie cardiache Polmonite

Inoltre, condizioni come allergie e ansia sono associate a difficoltà respiratorie.

Risorse che amiamo

Org preferite per informazioni essenziali sulle difficoltà respiratorie

American Lung Association L’ALA è considerata la principale organizzazione non profit per l’apprendimento della prevenzione delle malattie polmonari, nonché dei sintomi, delle cause e dei trattamenti. Iscriviti alla sua newsletter gratuita per le ultime notizie sulla salute polmonare (incluso COVID-19) e sulla ricerca, storie stimolanti e risorse. Se stai cercando di smettere di fumare, la funzione Freedom From Smoking Plus di ALA può aiutarti a creare un piano personale per smettere di fumare sul tuo desktop, tablet o smartphone.

Società toracica americana

L’ATS è una risorsa di riferimento per informazioni affidabili sui pazienti su argomenti che vanno dall’asma e dalla dispnea a malattie polmonari più rare, come la sindrome da ipoventilazione dell’obesità e altre malattie e disturbi respiratori adulti e pediatrici.

British Lung Foundation

Una delle nostre funzionalità preferite della British Lung Association è la sua comunità web, dove puoi chattare online 24 ore al giorno con persone che soffrono di mancanza di respiro e altri sintomi correlati ai polmoni.

Sito preferito per diventare un sostenitore della BPCO

Fondazione COPD

Se stai cercando un modo per fare la differenza, prendi in considerazione l’adesione al COPD Action Center della fondazione, che lavora con i responsabili politici locali, statali e federali per aumentare i finanziamenti alla ricerca, migliorare l’erogazione delle cure, proteggere l’accesso ai trattamenti e creare politiche che migliora la vita di chi soffre di BPCO. Puoi anche iscriverti alla COPD Patient-Powered Research Network dell’organizzazione per rimanere aggiornato sugli studi clinici e condividere la tua esperienza e le informazioni sulla salute con i ricercatori per approfondire la loro comprensione della malattia.

App preferite

L’app Breathing utilizza divertenti funzioni interattive per guidarti mentre impari a respirare più profondamente al tuo ritmo. Puoi scegliere tra guardare una palla espandersi mentre inspiri e rimpicciolirsi mentre espiri, un orologio che conta quando inspira e scende durante l’espirazione, o se ti piace respirare con gli occhi chiusi, segnali musicali per abbinare il tuo respiro preferito modello. Praticare la respirazione profonda può aiutare a mantenere e aumentare la capacità polmonare, quindi è più facile mantenere i polmoni sani e fornire al corpo l’ossigeno di cui ha bisogno. Riduce anche lo stress!

Medisafe è un’app gratuita che ti aiuta a gestire tutti i farmaci che prendi, compresi quelli per il trattamento di condizioni croniche che possono causare mancanza di respiro. Ti ricorda quando prendere ciascuna delle tue medicine, ti avvisa di potenziali interazioni farmacologiche e ti avvisa quando le tue prescrizioni stanno per esaurirsi. Le informazioni possono anche essere condivise con il team sanitario e la farmacia.

Iscriviti alla nostra Newsletter per una vita sana!

Fonti editoriali e verifica dei fatti

Zoorob RJ, Campbell JS. Dispnea acuta in ufficio. Medico di famiglia americano. Novembre 2003. Mancanza di respiro: quando vedere un dottore. Mayo Clinic. 5 giugno 2019. Come funzionano i polmoni. National Heart, Lung, and Blood Institute. 24 settembre 2019 Mancanza di respiro (dispnea). Versione consumer del manuale Merck. Febbraio 2020. Qualità ambientale indoor. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. 1 settembre 2015. Anemia: sintomi e cause. Mayo Clinic. 16 agosto 2019. Problemi respiratori con cancro. Cancer Research UK. 19 novembre 2019. Chetoacidosi diabetica: panoramica. Mayo Clinic. 11 dicembre 2019. Sindrome da ipoventilazione da obesità. National Heart, Lung, and Blood Institute. Informazioni sull’embolia polmonare. American Lung Association. 28 aprile 2020. Yagishita-Tagawa Y, Yumino D, Takagi A, et al. Associazione tra apnea notturna e cambiamenti emodinamici durante la notte in pazienti con scompenso cardiaco ospedalizzati con e senza dispnea notturna parossistica. Giornale di cardiologia. Marzo 2013. Capire l’inquinamento atmosferico. Associazione per la salute respiratoria. Calore e umidità: come proteggere i polmoni nelle giornate calde e umide. Respirare: The Lung Association. 10 dicembre 2016. Berliner D, Schneider N, Welte T, et al. La diagnosi differenziale della dispnea. Deutsches Ärzteblatt International. 2016. Ventilazione meccanica. Società toracica americana. Aprile 2020. Le basi della riabilitazione polmonare. American Lung Association. 19 febbraio 2020. Medicina integrativa (medicina complementare e alternativa) per i polmoni. Società toracica americana. 2017. Asma: terapia alternativa. Cleveland Clinic. Respirazione del labbro increspato. American Lung Association. 27 febbraio 2020. Mortaz E, Adcock IM, Folkerts G, et al. Probiotici nella gestione delle malattie polmonari. Mediatori dell’infiammazione. 8 maggio 2013. Omega-3 Fatty Acids: Fact Sheet for Health Professionals. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. 17 ottobre 2019. Vantaggi dell’abbandono. Non fumatori. gov. Doiron D, de Hoogh K, Probst-Hensch N, et al. Inquinamento atmosferico, funzione polmonare e BPCO: risultati dello studio sulla biobanca britannica basato sulla popolazione. European Respiratory Journal. 25 luglio 2019. Tieni l’inquinamento fuori casa. American Lung Association. 14 marzo 2020. Mostra meno

L’ultima in fatto di difficoltà respiratorie

13 cose che le persone con asma dovrebbero sapere su come ottenere il vaccino COVID-19

Trova qui le risposte alle tue domande principali.

Di Sari Harrar, 26 aprile 2021

Usi un inalatore per l’asma? 11 Domande frequenti sulle linee guida di trattamento aggiornate

Le nuove raccomandazioni nazionali includono alcuni cambiamenti significativi per le persone con asma che usano inalatori. Ecco cosa c’è di nuovo.

Di Sari Harrar, 8 marzo 2021

Lo studio collega un maggiore consumo di carne con un aumento del rischio di asma infantile

Gli esperti dicono che i dati non dovrebbero ancora indurre nessuno a cambiare la propria dieta, ma è una strada promettente per ulteriori ricerche.

Di Carmen Chai, 14 gennaio 2021

Le nuove linee guida per l’asma aggiornano le raccomandazioni per l’uso inalatore, farmaci aggiuntivi e altro

Le nuove linee guida provengono da due gruppi sanitari del governo degli Stati Uniti e sono le prime nuove raccomandazioni dal 2007. Gli esperti dicono che influenzeranno in modo significativo. . .

Di Katherine Lee, 17 dicembre 2020

I medici stanno facendo abbastanza per gestire i rischi ossei per le persone con asma che assumono steroidi?

Un nuovo studio evidenzia la necessità di linee guida più forti per gestire il rischio di osteoporosi e fratture nelle persone con asma che usano inalatori steroidei. . .

Di Don Rauf, 18 novembre 2020

I fatti sugli effetti collaterali e sui rischi del vaccino antinfluenzale

Le preoccupazioni per gli effetti collaterali, le reazioni allergiche e un raro disturbo immunitario associato al vaccino antinfluenzale stanno impedendo ad alcune persone di essere vaccinate. . .

Di Don Rauf, 10 novembre 2020

Diversi tipi di vaccino antinfluenzale e come scegliere il tipo giusto per te

Quando si tratta del vaccino antinfluenzale, ci sono più scelte di quanto si possa pensare.

Di Don Rauf, 27 ottobre 2020

7 miti sul vaccino antinfluenzale a cui dovresti smettere di credere

No, il vaccino antinfluenzale non può darti l’influenza. Ecco uno sguardo alle (molte!) Idee sbagliate che le persone hanno sul vaccino antinfluenzale.

Di Julia Califano27 ottobre 2020

Ti stai lavando le mani correttamente durante COVID-19? Fai questo quiz per vedere se hai buone tecniche di igiene delle mani

Quale metodo di lavaggio delle mani uccide la maggior parte dei germi? È meglio l’acqua calda o l’acqua fredda? Dovresti usare acqua e sapone o disinfettante per le mani per proteggerti. . .

Di Alyssa Etier, 13 ottobre 2020

La tua guida alla vaccinazione autunnale: proteggiti dall’influenza, dalla polmonite e dall’herpes zoster

Il nostro sistema immunitario diminuisce con l’età, rendendo ancora più critico per gli adulti che hanno 50 anni o più per ottenere i loro colpi.

Di Brian P. Dunleavy, 9 ottobre 2020 “

La diarrea è un disturbo comune che quasi tutti sperimentano di tanto in tanto. È caratterizzato dal passaggio di feci acquose e sciolte accompagnato da dolore addominale e crampi.

La diarrea in genere si risolve da sola entro pochi giorni, ma una diarrea grave o cronica che dura per settimane può essere un segno di un grave problema di salute che necessita di cure mediche.

Più recente nella diarrea

Le cose da fare e da non fare della diarrea per un rapido sollievo

La FDA esorta i produttori di farmaci per la diarrea ad aiutare a fermare gli abusi

Come evitare che gli antibiotici causino diarrea

3 modi per curare la diarrea

Vedi tutto in Diarrea

Sintomi di diarrea

Il sintomo principale e più riconoscibile della diarrea è il passaggio di feci acquose e molli che si verificano tre o più volte al giorno. La diarrea può anche portare ai seguenti sintomi:

Dolore o crampi all’addome Necessità urgente di andare in bagno Nausea Perdita di controllo dei movimenti intestinali

Se la diarrea è causata da un’infezione, le persone possono anche sperimentare:

Feci sanguinolente Vomito Febbre e brividi Sensazione di testa e vertigini

La diarrea può anche causare disidratazione e malassorbimento, ognuno dei quali ha i suoi sintomi.

I segni di disidratazione includono: sete, urinare meno frequentemente del normale, urine di colore scuro, bocca secca, sensazione di stanchezza, occhi o guance infossati, sensazione di testa vuota o svenimento e diminuzione del turgore della pelle (quando la pelle viene non si appiattisce subito alla normalità).

I sintomi del malassorbimento includono gonfiore, gas, alterazioni dell’appetito, perdita di peso e movimenti intestinali sciolti, grassi e maleodoranti, osserva l’Istituto nazionale di diabete e malattie digestive e renali. (1)

Ulteriori informazioni sui sintomi della diarrea

Domande comuni Risposte

Cause della diarrea La diarrea può essere causata da una serie di fattori, tra cui infezioni virali, batteriche e parassitarie. La diarrea dei viaggiatori si verifica dopo aver mangiato o bevuto cibo o acqua contaminati durante il viaggio, di solito in un paese in via di sviluppo. Le allergie alimentari, gli effetti collaterali dei farmaci e i disturbi digestivi sono altre cause comuni di diarrea. Come si ferma la diarrea? Per aiutare la diarrea a scomparire più velocemente, bere molti liquidi, inclusi acqua e succhi di frutta o bevande sportive a basso contenuto di zucchero. Segui una dieta leggera a base di cibi morbidi, non piccanti e poveri di fibre. Farmaci da banco come loperamide (Imodium) e subsalicilato di bismuto (Pepto-Bismol, Kaopectate) possono aiutare. Nei casi più gravi possono essere necessari antibiotici. Quanto può durare la diarrea? Normalmente, la diarrea si risolve da sola in pochi giorni. Tuttavia, se la diarrea dura per settimane, ciò può indicare un grave problema di salute e richiede cure mediche. Come posso prevenire la diarrea? Il modo più importante per prevenire la diarrea è lavarsi le mani frequentemente, soprattutto dopo aver usato il bagno, prima di preparare o mangiare cibo, prima e dopo aver cambiato i pannolini, dopo aver toccato la spazzatura e dopo aver toccato un animale, animale mangimi o rifiuti animali.

Cause di diarrea

La diarrea può essere causata da una serie di fattori. Le cause più comuni di diarrea sono:

Infezione I tre tipi di infezioni che causano la diarrea sono:

Infezioni virali, inclusi norovirus e rotavirus Infezioni batteriche, che possono entrare nel corpo attraverso cibo o acqua contaminati. I batteri comuni che causano la diarrea harmoniqhealth.com includono Campylobacter, Escherichia coli (E. coli), Salmonella e Shigella. Infezioni parassitarie, in cui i parassiti entrano nel corpo attraverso il cibo o l’acqua e si insediano nel tratto digestivo. I parassiti comuni che causano i batteri includono Cryptosporidium, Entamoeba histolytica e Giardia lamblia.

Diarrea del viaggiatore Questo tipo di diarrea è causata dal consumo di cibo o acqua potabile contaminati da batteri, virus o parassiti durante i viaggi all’estero, di solito in un paese in via di sviluppo. La diarrea del viaggiatore è solitamente acuta, ma alcuni parassiti fanno sì che la diarrea duri più a lungo.

Effetti collaterali dei farmaci Molti farmaci possono causare diarrea. Se ritieni che i tuoi farmaci siano la causa della tua diarrea, parla con il tuo medico. Lui o lei può modificare la dose o passare a un altro farmaco.

Allergie e intolleranze alimentari A volte la diarrea è causata da un’allergia a determinati alimenti, come latticini, soia, uova o frutti di mare.